Guardate questa foto e ditemi se non si può parlare di istigazione alla pedofilia!!!! 

Non mi meraviglio dei pubblicitari o delle ditte che straguadagnano su queste porcate ma dei genitori di questa bambina che hanno acconsentito PER SOLDI a che l’immagine della loro figlia venisse così pubblicizzata, e magari se ne vantano pure!!!!

VERGOGNA!!!!

Leggi l’articolo – Fonte Comunicazionedigenere.wordpress.com

Vergognosa pubblicità Liabel

13 pensieri su “Vergognosa pubblicità Liabel

    • 5 dicembre 2012 alle 15:14
      Permalink

      sempre prima fanculo alle mamme che le fanno fotografare

      Rispondi
  • 6 dicembre 2012 alle 11:43
    Permalink

    È veramente di cattivo gusto. I bambini vanno tutelati!

    Rispondi
    • 6 dicembre 2012 alle 11:54
      Permalink

      immagine da pedofilia, spero la facciano ritirare

      Rispondi
  • 7 dicembre 2012 alle 21:04
    Permalink

    ma……. sono allibita:
    sono l'unica che in quella foto vede semplicemente una bimba sorridente?
    è vestita come lo sarebbe se fosse al mare.
    il a mia figlia non avrei fatto fare una foto del genere perché in generale non voglio che circolino foto dei miei cuccioli.
    ma da qui a prendere a male parole i genitori o di parlare di istigazione alla pedofilia mi pare ce ne passi…

    Rispondi
    • 7 dicembre 2012 alle 21:08
      Permalink

      è una foto di cattivo gusto, una bambina con le mani a coprire i seni…è nell'età della pubertà ed è al limite della pedofilia pubblicare foto simili. I genitori andrebbero fustigati.

      Rispondi
  • 7 dicembre 2012 alle 21:32
    Permalink

    La bambina se fosse al mare starebbe in costume circondata da persone in costume! Qui c'è una bambina che indossa solo le mutandine e la posa mi sembra quantomeno inappropriata. Poi sarà che sono all'antica …. .. .

    Rispondi
    • 7 dicembre 2012 alle 21:39
      Permalink

      La denuncia va ai genitori..

      Rispondi
  • 8 dicembre 2012 alle 08:51
    Permalink

    Forse per pubblicizzare la caratteristica unisex del prodotto i pubblicitari avrebbero potuto trovare un'immagine più originale e meno di cattivo gusto! Potrebbe essere solo una foto spiritosa fatta in famiglia per gioco! Ma addirittura istigazione alla pedofilia…ė come sostenere che una minigonna é un'istigazione allo stupro. Direi più realisticamente e con sdegno una precoce pratica di "velinismo" a scopo di lucro!

    Rispondi
    • 8 dicembre 2012 alle 14:54
      Permalink

      Ho seguito un convegno qualche mese fa sulla violenza di genere e vi posso assicurare che non c’è proprio nulla di normale in questa pubblicità. Un conto è indossare una minigonna perché si vuole un conto è indossarla perché qualcuno te lo chiede, sono due cose completamente diverse.
      La mercificazione del corpo femminile non esiste perché la donna fa quel che vuole ma perché fa quel che deve. Il discorso è molto complesso e sminuirlo non aiuta. Questo non è lo scatto rubato ad una bambina che gioca a fare la grande, qui è stata studiata la posa che la bambina ha dovuto tenere.

      Rispondi
    • 9 dicembre 2012 alle 07:26
      Permalink

      Ho seguito un convegno qualche mese fa sulla violenza di genere e vi posso assicurare che non c’è proprio nulla di normale in questa pubblicità. Un conto è indossare una minigonna perché si vuole un conto è indossarla perché qualcuno te lo chiede, sono due cose completamente diverse.
      La mercificazione del corpo femminile non esiste perché la donna fa quel che vuole ma perché fa quel che deve. Il discorso è molto complesso e sminuirlo non aiuta. Questo non è lo scatto rubato ad una bambina che gioca a fare la grande, qui è stata studiata la posa che la bambina ha dovuto tenere.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *