Inviate le dichiarazioni di istruzione parentale, ci troviamo a guardare al prossimo appuntamento nella vita degli homeschooler: l’esame di idoneità.

In questo articolo approfondiremo gli articoli che normano l’esame di idoneità presenti nel D.Lgs 62/2017 (un primo articolo sugli esami lo trovate a questo link).

Qui ci riferiremo solo alla primaria e alla secondaria inferiore, la secondaria superiore sarà oggetto di un ulteriore approfondimento.

Gli articoli che ci interessano

Nel D.Lgs 62 del 2017 gli articoli che regolano l’esame di idoneità sono l’Art 10 e l’Art 23.

L’art 23

è quello che ha reso obbligatori gli esami di idoneità annuali e che regolamenta la dichiarazione di istruzione parentale.

L’art 10: l’ammissione all’esame di idoneità.

La prima informazione che ci dà è che la richiesta di ammissione all’esame di idoneità ha come unico requisito la rispondenza ad una età anagrafica: l’esito di quello svolto l’anno precedente NON viene preso in considerazione, l’idoneità conseguita nell’anno precedente NON è prerogativa per lo svolgimento del successivo.In parole povere, siccome la non idoneità non è una bocciatura, l’esser stato ritenuto non idoneo alla classe quarta non significa che l’anno successivo si debba ripetere quella idoneità, né tanto meno che si renda necessario farne due insieme (quarta e quinta).

Altra informazione importante che ci dà questo articolo è che l’esito deve essere espresso con giudizio di idoneità o non idoneità, non devono esser prodotte “pagelle” o espressi voti/giudizi materia per materia. Che la commissione decida di utilizzare il metodo della valutazione per stabilire se il bambino è idoneo o meno è un discorso interno alla commissione, la legge dice altro.

In ultimo, solo per l’Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione è requisito indispensabile l’aver sostenuto le prove INVALSI (Art.7) che, dall’anno scolastico 2017/2018, sono scorporate dalla sessione d’esame di giugno e si svolgono generalmente nel mese di aprile.

L’Art.3: ammissione alla classe successiva nella scuola primaria

Ci sembra interessante, anche se non si rivolge direttamente agli homeschooler, citare l’Art 3 che sottolinea come i bambini che frequentino la scuola, possano essere ammessi alla classe successiva anche in caso di “livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione” e che sia compito del consiglio di classe cercare strategie per migliorare l’apprendimento di tali alunni.

L’art.6: ammissione alla classe successiva nella scuola secondaria di primo grado ed all’esame conclusivo del primo ciclo

Nella secondaria di primo grado, probabilmente anche in vista dell’esame conclusivo di primo ciclo, le maglie della valutazione e dell’ammissione sono più strette. Non troviamo più la parte che riguarda l’ammissione anche in casi di livelli di apprendimento parzialmente raggiunti, troviamo comunque l’esortazione per il consiglio a cercare strategie per migliorarli negli studenti in difficoltà.

Art.6

Per concludere, se vi capitasse un/a dirigente scolastico che agisca diversamente, o che affermi o proponga altro che non sia presente in quest’articolo suggeriamo di fare una richiesta scritta da protocollare, o una pec, chiedendo di ricevere per iscritto le norme che giustifichino tale azione/affermazione. Non accettate una risposta a voce, perché se avete fatto richiesta scritta e protocollata, avranno l’obbligo di rispondere per iscritto.

Alessia Rossetti, Luciana Foti, Melissa Dietrick

Decreto 62/2017: normativa sugli esami di idoneità

4 pensieri su “Decreto 62/2017: normativa sugli esami di idoneità

  • 19 Gennaio 2019 alle 14:36
    Permalink

    Io non sapevo proprio che non idoneo, non equivaleva a bocciatura!! Importantissimo!!! Chissà se anche le scuole lo sanno…

    Rispondi
    • 20 Gennaio 2019 alle 09:13
      Permalink

      Ciao Mory,
      in teoria dovrebbe essere parte del loro lavoro conoscere la normativa che riguarda l’istruzione 😉
      Alessia

      Rispondi
  • 16 Aprile 2019 alle 09:29
    Permalink

    mio figlio frequenta la terza media, ho paura che quest’anno non riuscirà a farcela perchè si è chiuso molto di fronte alle difficoltà incontrate e le sta vivendo malissimo, ma essendo ormai alla fine gli sto chiedendo di tener duro, se non lo ritengono idoneo agli esami per non aver raggiunto gli obiettivi cosa mi rimane da fare…?

    Rispondi
    • 16 Aprile 2019 alle 12:43
      Permalink

      Ciao Sabina,
      non ho capito se tuo figlio è iscritto regolarmente a scuola o fate istruzione parentale.
      L’articolo riguarda chi fa homeschooling.
      Alessia

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *