Durante le notti insonni causa gravidanza la mia mamma andava sempre su internet a “scoprire” cose nuove 😉 e, tra le tante si è  imbattuta nel famigerato “cuscino per allattamento” del quale si dicono meraviglie.

Avendo una sorella eco-sarta mamma decide di provare. Compra la pula di farro biologica per l’imbottitura, zia Cinzia usa un vecchio lenzuolo per federa interna, con cotone organico  cuce quella esterna con tanto di zip per poterla togliere e lavare ed il gioco è fatto. Lo fanno grande in modo che si possa usare già mentre sono nel pancione, durante le notti in cui, ingombrante come sono diventato, non faccio dormire mamma.

Dopo la nascita inizia il suo vero “lavoro”: sostiene me e il  braccio di mamma durante l’allattamento ma quello che neanche lei avrebbe immaginato e auspicato è che risolvesse un problema grosso: quello della mia nanna.

Eh già perché come tutti i neonati, amo dormire sentendomi “protetto” come ero nell’utero (e questo spiega perché vogliamo dormire in braccio o comunque abbracciati alla mamma altro che viziati poveri noi!!!!) e il cuscinone sostituisce la mia mamma. E’ morbido, accompagna ogni mio movimento e la pula di farro utilizzata come imbottitura lo rende anallergico e anti-soffocamento quindi la mia mamma può star tranquilla (e non è poco), in più l’odore che ho imparato ad associare al momento dell’allattamento mi fa dormire tranquillo e sereno.

Ora che sono cresciuto, lo mettiamo anche per terra sul tappeto così posso stare semi-sdraiato a giocare e se rotolo non finisco sul pavimento duro e freddo. A volte mamma si mette con me nel mio cuscinone, stiamo vicini-vicini a fissarci per un po’ e poi ci addormentiamo innamorati.

Grazie zia Cinzia, sei stata proprio brava a realizzare questo cuscinone 😉

Con amore Mario

P.S. Per chi vuol farlo realizzare da zia Cinzia www.lagodicinzia.it

Cuscinone per l’allattamento e molto di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *