Ieri tanti genitori sono venuti ad informarsi per il bene dei loro figli!!!

Eravamo tantissimi e il convegno è stato veramente interessante, sarà perché in questi incontri non si elencano dati e numeri ma si parla di persone, di bambini e a parlarne non sono solo professionisti ma anche padri e madri che hanno visto i loro figli irrimediabilmente danneggiati dalla superficialità con la quale si vaccinano i nostri piccoli, sono state poste molte domande alle quali i relatori, con la solita professionalità e disponibilità, hanno risposto.

L’Avv.Roberto Mastalia ha spiegato come rapportarsi con le Istituzioni nel caso in cui si scelga la Obiezione Attiva e ci ha fatto una rapida panoramica delle vaccinazioni cosiddette obbligatorie. La obiezione attiva alle vaccinazioni è un sacrosanto diritto di noi genitori ma tante (troppe) volte la inadeguatezza degli organi competenti (ausl in primis) rende questa pratica una vera lotta (per approfondire le modalità della Obiezione Attiva rimando al sito del Comilva).

Il dott.Conte ed il dott.Proietti ci hanno fatto conoscere meglio come funziona e si sviluppa il  nostro sistema immunitario e come pesticidi, metalli e inquinanti in genere che ogni giorno “beviamo, mangiamo e respiriamo” possano aumentare la possibilità di problematiche anche gravi quali celiachia, leucemia, tumori e malattie autoimmuni in genere anche nei bambini piccoli e negli adolescenti. (A questo proposito è utile leggere l’articolo del dott.Proietti La sindrome della permeabilità intestinale). Già in gravidanza potremmo trasmettere, tramite il cordone ombelicale, sostanze velenose ai nostri figli che potrebbero quindi venire al mondo già intossicati, per questa motivazione (unita alla storia genetica del nascituro) ci sono bambini che, dopo la vaccinazione con conseguente inoculazione di adiuvanti quali ad esempio sali di alluminio e formaldeide possono avere danni anche gravi. Si è parlato anche dei nostri militari che vengono vaccinati prima di partire per le missioni all’estero (Vaccini per i militari).

Come è evidente da tutti questi discorsi una campagna vaccinale di massa, che, quindi, non sia studiata per il singolo individuo non può che essere quantomeno superficiale, se non addirittura pericolosa.

Alla fine di questi incontri torno a casa sempre con il cuore diviso a metà; da una parte c’è la rabbia per chi opera una pratica vaccinale ottusa che mette a repentaglio la vita dei nostri figli, per chi sceglie di lucrarci sopra anziché proteggere il nostro futuro e per chi dovrebbe aiutarti a prendere una decisione consapevole ed invece è totalmente ignorante se non addirittura in mala fede (come provato a Rimini leggi Premi ai pediatri che vaccinano).

E’ avvilente sentir raccontare dalla viva voce di chi lo vive ogni giorno quanti bambini si ammalano, fa male immedesimarsi in mamme come me che vedono il loro bambino regredire e smettere, ad esempio, di pronunciare la parola che più di ogni altra ti fa felice: mamma.

D’altro canto sono stata felicissima di vedere un salone come quello di ieri completamente pieno; sono stata felicissima di veder cercare altre sedie perché quelle che c’erano non bastavano; sono stata felicissima di vedere non solo mamme ma anche papà, coppie venute per cercare di prendere una decisione la più consapevole e condivisa possibile; e poi sono stata felicissima nel vedere tante “pance”!!

Questo è il segnale inequivocabile che sta nascendo (crescendo) una nuova generazione di genitori che non si accontentano di far parte del gregge! Noi vogliamo sapere per poter decidere, vogliamo conoscere per poter scegliere.

Mamma Alessia

P.S. Un doveroso ringraziamento va a Stefany, Giordana, Federica e Diana per l’organizzazione! Mamme fantastiche 🙂

 

Convegno a Roma sulle vaccinazioni – Pensieri del giorno dopo

9 pensieri su “Convegno a Roma sulle vaccinazioni – Pensieri del giorno dopo

  • 18 novembre 2012 alle 14:32
    Permalink

    Un Pomeriggio pieno di informazioni finalmente vere e non coperte da verita' mai dette dal nostro sistema sanitario GRAZIEEE

    Rispondi
  • 18 novembre 2012 alle 20:05
    Permalink

    Mi è rimasta impressa la frase dell'Avv. Mastalia che ha un figlio autistico a causa dei vaccini, "Quando vaccinate i figli sono anche i loro, dopo il danno sono solo vostri"… Crudele forse spietato ma Vero.

    Rispondi
    • 21 novembre 2012 alle 12:58
      Permalink

      Frase giustissima..da rifletterci su!

      Rispondi
  • 25 marzo 2013 alle 11:24
    Permalink

    Sn un neo Papà da poco più di un mese e purtroppo nn ho partecipato all’incontro… vorrei conoscere dei genitori romani che mi possano aiutare, nn voglio far vaccinare mio figlio!!! se siete già passati da quest’esperienza vi chiedo la cortesia di contattatarmi!!!
    grz 🙂 Francesco

    Rispondi
    • 1 aprile 2013 alle 10:26
      Permalink

      Caro Francesco, noi non abitiamo proprio a Roma ma ad Anguillara Sabazia ed abbiamo fatto obiezione attiva. Siamo anche su facebook nel gruppo “Lazio uniti contro l’obbligo vaccinale” e lì sicuramente potresti trovare tuoi “vicini”.
      Ma nel dettaglio cosa ti interessa sapere? Innanzitutto potresti associarti al Comilva come abbiamo fatto noi e poi contattare la referente della nostra regione. E’ una donna molto disponibile e, sicuramente, ti aiuterebbe come ha fatto già con noi.

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *