Joào Pedro Stedile leader brasiliano del “Movimento Senza Terra”, è rimasto in Trentino una settimana in occasione del recente Festival dell’Economia. Tornato in Brasile ha inviato una richiesta a tutte le Amiche e Amici che ha incontrato e alle Associazioni che operano in Brasile. Qui sotto trovate il suo appello:

Cari amici e amiche, è in corso in Europa e in Brasile una campagna internazionale contro il turismo sessuale, praticato da alcuni turisti a danno dei bambini brasiliani.

Come si sa, si tratta di un crimine che viene commesso da molto tempo e, nei periodi in cui il turismo straniero è più intenso. come ora durante la COPPA DEL MONDO, tende ad aggravarsi.

All’interno di una campagna alla quale partecipano diverse organizzazioni e movimenti sociali è stato lanciato un concorso internazionale di vignette che denuncino e mettano in ridicolo i turisti intenzionati a commettere questo crimine contro i nostri bambini poveri.

Hanno partecipato decine di vignettisti di tutto il mondo. In allegato inviamo alcune delle vignette premiate.

La nostra proposta è che tutti i giornali e i siti internet partecipino a questa campagna.

Scegliete la vignetta che preferite, guardate in basso il nome dell’autore e il paese e pubblicatela nel vostro giornale o sito durante tutto il periodo della COPPA DEL MONDO.
Aiutateci a denunciare questo crimine contro i nostri bambini poveri.

N.B.: Joào Pedro fa riferimento ad una campagna avviata in occasione dei Mondiali di Calcio, contemporaneamente in Italia e in Brasile, FORMATA DA QUINDICI OPERE messe a disposizione da artisti di satira di fama internazionale (allegate in formato web). La campagna ha l’obiettivo di far sorgere dubbi in chi, spesso con la scusa dell’aiuto economico alla famiglia, mette in atto una delle azioni più vergognose che l’uomo possa vigliaccamente intraprendere su di un minore.

UN DATO PER TUTTI

Il COE (Consiglio d’Europa) nel 2012 ci ha offerto dei dati allucinanti: in Europa una bambina o bambino su cinque è vittima di: PROSTITUZIONE, CORRUZIONE, PORNOGRAFIA INFANTILE, ABUSO INTRA-FAMILIARE
Sempre il COE ci informa che il 75% per cento dei bambini conoscono i loro aggressori e che quasi mai i reati sessuali vengono segnalati alle autorità.

 

Questo è il link della pagina di Unimondo Face2Facebook dove potrete scegliere la foto che più vi colpisce.

Campagna Internazionale contro il turismo sessuale

Campagna internazionale contro il turismo sessuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *