Siamo tornati a casa con la busta omaggio che conteneva un Multicentrum Junior, Chantecleare per lavare indumenti dei bambini (come se fossero diversi da quelli degli adulti 😉 ) vari opuscoli informativi assolutamente inutili.

Plasmon la faceva da padrone, tutto l’occorrente per le pappe, microonde, scalda-biberon e i loro prodotti; poi Prenatal, Cam, la Chicco che teneva incontri sull’allattamento al seno (tra un ciuccio e un biberon), una nota marca di fasce portabebè che con le sue elastiche attentava alla vita di bambini troppo pesanti che, insaccati nella fascia, arrivavano alle ginocchia degli ignari genitori (che saranno andati via convinti che la pratica del Portare non sia adatta a loro e ai loro figli) e “last but not least” nulla da mangiare per noi vegani che siamo tornati a casa senza aver pranzato, il tutto per la modica cifra di 14,00 euro!!!!

Insomma: splendido!!! Organizzato proprio per noi! Ahahaha

Per fortuna abbiamo trovato uno stand che vendeva body e calzini di cotone bio per Mario, il Bambin Gesù che dava informazioni sulla Banca del Latte, una piscinetta con palline colorate (gentilmente offerta dalla Napisan), bolle di sapone (che Mario vedeva per la prima volta) e NaturalMamma!!!

Abbiamo comperato le mutandine Trainers e fatto due chiacchiere con delle persone “strane” come noi 🙂

Alla fine, mentre uscivamo, notavamo di esser circondati da genitori con passeggini carichi di buste strapiene di gadget e robe varie mentre noi ci allontanavamo con la nostra busta di benvenuto piena di inutilità sognando un Bimbonfiera a misura nostra.

 

Bimbinfiera non è per noi 🙂

11 pensieri su “Bimbinfiera non è per noi :)

  • 28 marzo 2013 alle 13:37
    Permalink

    Federica Aradia, Nadia Mimmi Duu mi son dimenticata qualche cosa? 😉

    Rispondi
    • 28 marzo 2013 alle 13:39
      Permalink

      Ale credo sia tutto..Stesse sensazioni che ho provato io, non vedevo l'ora di scappare. La caccia all'ultimo gadget non fa per noi!

      Rispondi
    • 28 marzo 2013 alle 14:53
      Permalink

      … Non so se ridere o piangere!!! Ho fatto benissimo a non andare!!! Speravo ci fossero più stand "per gente strana"…

      Rispondi
      • 28 marzo 2013 alle 14:54
        Permalink

        Mio marito ancora mi rinfaccia di avercelo trascinato! 🙂

        Rispondi
  • 28 marzo 2013 alle 13:40
    Permalink

    Certo pure voi che strani, eh!!! 😀 😀

    Rispondi
  • 28 marzo 2013 alle 14:08
    Permalink

    Grazie per avermi scattato una foto in cui sembro magra 😉 La cosa più sconvolgente per me che ho una alimentazione "strana" è stata la totale indifferenza verso la celiachia.

    Rispondi
    • 28 marzo 2013 alle 14:23
      Permalink

      Siamo minoranze non contemplate!

      Rispondi
  • 29 marzo 2013 alle 12:37
    Permalink

    che orrore bimbi in fiera…mai più!

    Rispondi
  • 3 aprile 2013 alle 21:12
    Permalink

    Lo scorso anno ci sono andata da panciuta…..e nn mi era sembrato così male. Ma l'edizione di quest'anno…… assurda!!!! Niente o cmq poca roba interessante….e per giunta….pur volendo tornare a casa con qualche gadget (dopo aver speso soldini x entrare… ci stava anche)…… bisognava fornire i propri dati…compilare scartoffie varie….persino x una bottiglietta di latte. L'edizione precedente non era così!!! caos e tempo perso. nient'altro.

    Rispondi
  • 4 aprile 2013 alle 08:22
    Permalink

    non hanno ancora capito che qste , chiamiamole fiere, devono essere con entrata gratis.Poi la gente si fà abbindolare dalle offerte in esse reclamizzate come se fuori non trova l'articolo occorrente

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *